Il Cammino Della Croce


Segno della Croce: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Preghiamo:
O misericordioso Signore, hai chiamato a conversione la cananea e il pubblicano, hai accolto le lacrime de Pietro: Per chi dispera tu sei la via della speranza. Pietoso Gesù, accogli il nostro pentimento e salvaci, o Salvatore di tutti, che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.

Prima di ogni stazione recitare:
Ti adoriamo o Cristo e ti benediciamo, perché con la tua Santa Croce hai redento il mondo.
Al termine di ogni stazione recitare:
Santa Madre, deh voi fate, che le piaghe del Signore, siano impresse nel mio cuor!

1º-Stazione:
Gesù è condannato a morte.

Signore Gesù, Pilato ti ha condannato perché dice:
”Che cosa è la verità?”; i Giudei ti condannano perché gridano: ”Non vogliamo che costui regni su di noi”; gli Apostoli ti condannano perché scappano tutti per paura. E noi…quanto volte ti condanniamo con le nostre infedeltà!
Ti adoro, Gesù condannato a morte per i miei peccati; mi pento Gesù: e per la tua Passione, concedimi la grazia di non offenderti mai più.

2º-Stazione:
Gesù è caricato della Croce.

Signore Gesù, fatica, sofferenza e umiliazioni segnano la nostra condizione di uomini; aiutaci a prendere dietro di te la nostra croce quotidiana per trasformarla con te in uno strumento di redenzione per il mando.

Ti adoro, Gesù, che accetti la pesante croce e per me l’abbracci con tanto amore. Fa’ che anch’io abbracci la mia croce per il tuo amore, onde per mezzo di essa, arrivi a goderti in cielo.

3º-Sazione:
Gesù cade sotto il peso della Croce.

Signore Gesù, pesa la tua Croce, perché”porti il peccato del mondo”! Ti sei addossato i nostri delitti; sei stato schiacciato per le nostre colpe; il castigo che meritavamo noi, su di te si è abbattuto. Ma per le tue piaghe noi siamo stati guariti.
Ti adoro, Gesù, caduto sotto il peso della croce. Io sono caduto tante volte nel peccato; perdonami! Concedimi che nelle tentazioni io ricorra con grande fiducia a te.

4º-Stazione:
Gesù incontra sua madre.

Signore Gesù, incroci lo sguardo di tua madre, e ti dà conforto sentire che qualcuno ti capisce. Dona anche a me, nei momenti duri del dolore e della morte, di incontrare lo sguardo consolatore della tua dolcissima e nostra Madre Maria.

Ti adoro, Gesù, tanto triste per le sofferenze di  Maria. Insegnami, Gesù, a unirmi al sui dolore per ottenere il tuo perdono.

5º-Stazione:
Gesù è aiutato dal Cireneo.

Signore Gesù, tu vuoi che ti aiutiamo a portare la croce, ”per adempiere a quel che manca alla passione per la redenzione di tutto il Corpo che è la Chiesa”. Grazie, Signore, che sai valorizzare anche ciò che agli occhi degli uomini sembra solo scarto e inutilità.

Ti adoro, Gesù, aiutato dal Cireneo a portare la Croce. Fa’ che io porti volentieri con te e per te tutte le croci della vita.

6º-Stazione:
La Veronica asciuga il volto di Gesù.

Signore Gesù, hai impresso il tuo volto sul lino pietoso della Veronica, perché ogni volta che facciamo queste cose a uno solo dei tuoi fratelli più piccoli, lo facciamo a te!

Ti adoro, Gesù mentre la Veronica ti asciuga il volto e le concedi, impressa col Sangue, la tua immagine dolorosa. Imprimila anche nell’anima mia e fa’ che mai io l’abbia ad offuscare con il peccato.

7º-Stazione:
Gesù cade per la seconda volta.

Signore Gesù, ti sconforti perché nessuno è con te; più che lo scherno dei nemici, è il tradimento degli amici che ti avvilisce. ”Non c’è amore più grande di chi dà la vita per i suoi amici”, ci hai detto un giorno. Fammi capire e sentire un pó del tuo amore!

Ti adoro, Gesù, caduto per la seconda volta sotto il peso della croce. Aiutami perché non ricada mai più nel peccato.

8º-Stazione:
Gesù e le donne di Gerusalemme.

Signore Gesù, se tu che sei il legno verde sei trattato così, che cosa sarà mai di noi che siamo il legno secco? ”Nella mia miseria che diro? Che avvocato inviterò davanti al Giudice, se il giusto è appena sicuro? O Gesù amoroso, non lasciarmi perire in quel giorno!”

Ti adoro, Gesù mentre consoli le pietose donne che piangono il tuo dolore. Aiutami, Gesù, a piangere le mie colpe, a causa di tanto dolore, ed abbi pietà dell’anima mia.

9º-Stazione:
Gesù cade per la terza volta.

Io sono la Via, perché non mi segui? Io sono la Vita, perché mi rifiuti? Io sono il tuo amico, perché non mi vieni a trovare? Io sono morto per tuo amore, perché non mi ami? Io sono il tuo Dio, perché non mi adori? Io ti parlo, perché non mi ascolti? Io mi dono tutto a te, perché tu non ti doni a me?

Ti adoro, Gesù, in questa terza e dolorosa caduta. Mi umilio davanti a te e ti chiedo la forza necessaria per non cadere mai più nel peccato e di perseverare nella via della grazia.

10º-Stazione:
Gesù è spogliato delle vesti.

Signore Gesù, sei nudo, senza protezione e sicurezza; persino il Padre sembra averti abbandonato; è il momento della prova suprema. Aiutaci a credere che oltre la coltre di mubi delle nostre ”notti purificatrici brilla sempre il tuo sole de verità e di gioia.

Ti adoro, Gesù, nella tua umiliazione e nel tuo dolore: ecco a qual punto ti ha portato la mia immodestia: dammi, Gesù, un grande amore alla modestia ed alla temperanza.

11º-Stazione:
Gesù è inchiodato alla Croce.

Signore Gesù, alla fine la vita è una ”obbedienza”, inchiodata a cose che non scegliamo noi. Fammi sempre pregare con gioia: ”Sia fatta la tua volontà”, anche quando ”le tue vie non sono le nostre vie”.

Ti adoro, Gesù, nei dolori tanto terribili della crocifissione. Fammi comprendere l’immensità dei tuoi tormenti, perché possa mortificare tutte le mie cattive inclinazioni.

12º-Stazione:
Gesù muore in Croce.

Signore Gesù, che al ladro pentito hai fatto la grazia di passare dalla croce alla gloria del regno, nell’ora della mia morte apri anche a me la porta del paradiso. E aiutami a giungervi preparato.

Ti adoro, Gesù, mentre esali l’ultimo respiro e con il tuo sacrificio redimi il mondo intero. Fa’Gesù, che il tuo sangue scenda a lavare l’anima mia da ogni macchia, mentre, inginocchiato davanti a te, con la più viva contrizione, confesso le mie colpe.

13º-Stazione:
Gesù è deposto dalla Croce.

Signore Gesù, sei accolto tra le braccia di tua madre, come in bianco lenzuolo di verginità. Cihai affidati a Maria come a nostra madre. Fa’ che facciamo come Giovanni, di prenderla in casa nostra.

Ti adoro, Gesù, posto nelle braccia della Vergine Santissima. Per l’immenso dolore che ella provò nel vederti morto tra le sue braccia, donami la grazia di non rinnovare mai la tua Passione col peccato.

14º-Stazione.
Gesù è nel sepolcro.

Signore Gesù, sei nella tomba, tutto sembra finito! Come sempre, la morte la fa da padrona! Ma sappiamo che questa non è l’ultima stazione della vita. Dammi sempre di credere alla risurrezione della carne e alla vita eterna.

Ti adoro, Gesù, posto nel Santo Sepolcro. Concedimi la grazia di preparare bene il mio cuore per riceverti degnamente nella S. Comunione.
Non permettere mai che io mi separi da Te sulla terra affinché possa poi vivere eternamente unito a te in cielo.

15º-Stazione:
Gesù risorge da morte.

Signore Gesù, dal sepolcro risorgi e sei vivo per sempre, ”per rimanere con noi fino alla fine del mondo”. ”Resta con noi, Signore, chè il giorno declina: riscalda il cuore con la tua Parola e fa’ che sempre ti abbiamo a riconoscere allo spezzare del pane”.

Aiutami a credere con ferma fiducia in Te. Guidami ogni giorno verso la mia Risurrezione. Permettimi di unire il mio dolore al Tuo Santo Venerdì di Passione. Mostrami come amare il prossimo con la stesso Tuo immenso amore!

PREGHIERA ALLA MADONNA DEL SABATO SANTO

sem_t_tulo_1_

E’ stato, o Maria, un giorno terribile quel sabato santo. Gesù nella tomba; Dio è morto! I nemici cantan vittoria, il male prevale sul bene; gli apostoli se la squagliano tutti, i discepoli dicono: ”Speravamo…!”. Il bel sogno è finito.

Ma tu, o Madonna del sabato santo, sei là trepidante in attesa d’un alba!
Tu credi che Dio è Dio, tu speri che alla fine riabiliti e vinca, tu attendi la risurrezione e la vita: tu sei la Madonna della speranza!

”Io ho vinto il mondo”, ci dice Gesù. Fa’ o Maria, che io non disperi mai della vittoria del bene sul male, della vita sulla morte, di Dio sul mondo!
Come te, o Vergine, che io porti Cristo, luce del mondo, per rischiarare il cammino mio e dei fratelli, in questa valle d’esilio, verso la patria eterna. Amen.

 

 

Advertisements